Informazioni utli

Se avete deciso di imparare a cucinare ricette giapponesi, dovreste sapere che ci sono alcuni passaggi utili e piccoli stratagemmi per velocizzare la preparazione dei piatti ed ottenere sempre un risultato perfetto. Vi svelo i miei trucchetti per rendere la cucina giapponese semplice e veloce:

ORGANIZZAZIONE

Spesso e volentieri la cucina Giapponese richiede molto tempo di preparazione e alla fine restano sempre una montagna di piatti da lavare, questo almeno se non si sa come organizzare al meglio la preparazione. Organizzare i tempi e i modi di preparazione di un piatto giapponese vi aiuterà infinitamente sia dal punto di vista del tempo che della pulizia finale.

In un pasto si tende a preparare molti piatti, ma organizzandosi a dovere si riesce a prepare tutto con poco sforzo. Alcune cose possono tranquillamente essere preparate in anticipo, cosa che vi permetterà di avere a portata di mano metà delle pietanze da servire (specialmente se organizzate una cena con gli amici).
I due grandi classici che si possono preparare in anticipo sono il riso e il miso.

  • Il riso bianco può addirittura essere congelato e una volta scongelato sembrerà come appena fatto. Se utilizzate il cuoci riso la preparazione del riso è semplice e automatica e molti cuociriso hanno anche la funzione che mantiene caldo il riso anche fino a 12h.
  • il miso può essere preparato in anticipo o almeno il brodo con eventuali condimenti all’interno, fate bollire il dashi con verdure o altri ingredienti e tenetelo da parte fin quando non sarete proti a sciogliervi dentro la pasta di miso, in questo modo risparmierete tempo e avrete un miso fragrante e appena fatto.

Altri piatti possono essere preparati in anticipo come ad esempio i contorni, preparare le verdure sott’aceto può essere fatto anche con un giorno o due di anticipo e avrete sempre a disposizione un contorno perfetto per il vostro pasto giapponese.

Un altro modo per organizzarvi al meglio è studiare i tempi di cottura e stabilire un ordine di preparazione dei piatti, ad esempio se decidete di preparare dei ramen freschi, vi conviene prima preparare l’impasto che dovrà riposare, poi mentre la pasta riposa, preparare il brodo e i vari toppings e infine tagliare e cuocere i ramen.

Provate anche ad utilizzare la stessa pentola o tegame più volte, ad esempio se preferite dei topping saltati in padella provate a saltare prima le verdure e poi la carne o il pesce, tutto nello stesso tegame, mettendo in un piatto o vassoio ciò che è già pronto.

LA DISPENSA

Sicuramente un modo per semplificare la cucina giapponese è avere una dispensa fornita degli ingredienti fondamentali. Spesso questi ingredienti sono utili anche per cucinare altre ricette, comprese quelle italiane, come ad esempio la salsa di soia, oggi largamente usata anche nella nostra cucina.

Io di solito acquisto in quantità, risparmio sulle spese di spedizione e so che per mesi avrò la dispensa pronta ogni volta che vorrò mangiare giapponese.
Provate ad utilizzare il miso per marinare carne o pesce da fare poi alla griglia, il risultato vi stupirà di sicuro. E’ ottimo anche per verdure gratinate. La salsa di soia è perfetta per condire insalate o dare un tocco orientale a verdure saltate o pesce grigliato.

STRUMENTI

Gli strumenti per cucinare giapponese sono pochi, anzi pochissimi, l’unico che realmente vi aiuta a ridurre i tempi è il cuociriso, acquistabile per qualche decina di euro nei negozi di piccoli elettrodomestici, ma anche nei negozi cinesi o alimentari asiatici. Altri strumenti fondamentali sono quelli che si usano in cucina tutti i giorni, come i coltelli ben affilati o pinze e scodelle.

Vedrete che sarà tutto più facile e veloce con questi pochi piccoli suggerimenti!


Category:

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *